Figli del Sacro Cuore

LOGO---Figli-del-Sacro-cuore-di-Ges-1

Scrivici

  • Richieste di preghiera
  • Guestbook

hands-clasped-in-prayer1

guestbook

Novene del mese

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Prev Next

Novena a San Luigi Gonzaga

Novena a San Luigi Gonzaga

Dal 12 al 20 giugno

Novena delle rose in onore di santa Tere…

Novena delle rose in onore di santa Teresa di Gesù Bambino

Santissima Trinità, Padre, Figlio e...

Novena a Maria che scioglie i nodi

Novena a Maria che scioglie i nodi

  Come pregare la Novena: 1.Fare il...

Novene

Novene

a questo link troverete tutte...

La nostra casa...

LOGO ROISC

di spiritualità

News Vita

Parola per la vita

Riflessioni

Blog FdL

Cosa stai pensando?

Liturgia

vangelo.gif
Vangelo del Giorno 

Vangelo del Giorno AUDIO

Liturgia Audio 
Una parola per te! 

 

 

In evidenza

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

radiopadrematteoricci.it

radiopadrematteoricci.it

LA NOSTRA VITA: una Parabola raccontata …

LA NOSTRA VITA: una Parabola raccontata da Dio!

PERCHÉ NON DA TE?

PERCHÉ NON DA TE?

Appuntamenti

Lug
19

19 Luglio 2018 21:00 - 22:30

Lug
22

22 Luglio 2018 21:00 - 23:00

Omelia Vescovo Marconi - Consacrazione Lucia Giustozzi

Figli del Sacro Cuore

 

Pronunciata sabato 26 maggio 2018 presso la Chiesa di San Giorgio a Macerata

 

Scarica documento

Sostegno Pro-Terremoto

Chi volesse aiutare la nostra chiesa locale in questo momento di crisi dovuta al Terremoto può effettuare un versamento a:


Confraternita Sacre Stimmate di San Francesco

CAUSALE: OFFERTA PRO TERREMOTO
IBAN

IT88I0605513401000000018257

 

Potete segnalare il vostro nominativo con il vostro indirizzo email per permetterci di ringraziare per il vostro sostegno.

Storie per riflettere

Una favola che fa riflettere

Una_favola_che_fa_riflettere

In un lussuoso palazzo viveva una giovane e bella principessa.

Un giorno suo padre le disse che era ormai giunto il momento di pensare a trovarle un degno sposo e che avrebbe indetto una festa in suo onore, invitando tutti i principi dei regni vicini. La principessa acconsentì, ma disse al re che avrebbe accettato di sposare soltanto l'uomo che avesse avuto il viso di una bellezza perfetta, e nessun'altro, perché era convinta che il volto fosse lo specchio del cuore di una persona.

Il bando della festa venne distribuito nei vari regni e giunse anche nelle mani di un principe molto crudele, da sempre nemico del re, padre della principessa.

Subito costui vide la possibilità di vendicarsi contro il suo acerrimo rivale: andò da una potente fattucchiera e le chiese di preparargli una maschera magica, che fosse il ritratto della bellezza assoluta, con i lineamenti più incantevoli che mai si fossero visti al mondo, con la quale avrebbe potuto coprire i tratti duri e malvagi del suo volto.

Una volta indossata la maschera, che essendo magica calzava alla perfezione, come una seconda pelle, il principe crudele si recò alla festa con il cuore carico d'odio.

Non appena la principessa vide lo splendore di quel volto se ne innamorò e capì che quello era l'uomo che avrebbe sposato. Anche il re acconsentì alle nozze senza problemi, affascinato dalla bellezza del suo futuro genero.

Il principe, per non essere scoperto, dopo aver celebrato le nozze decise che per un po' di tempo avrebbe continuato a comportarsi con modi amorevoli e garbati, come ci si aspettava da lui, cosicché al momento della verità la delusione e il dolore della principessa sarebbero stati ancora maggiori. Così per molto tempo si mostrò premuroso e attento nei confronti della ragazza, la riempì di cure e di attenzioni.

Un giorno però egli si accorse che tutte quelle premure non gli costavano più alcuna fatica, anzi erano diventate piacevoli, perché a forza di stare accanto alla principessa, che oltre ad essere bella aveva anche un carattere delizioso, aveva finito per innamorarsi a sua volta di lei.

Così, affranto dal dolore della sua menzogna, decise di confessarle il suo inganno sperando di ottenere in cambio il suo perdono. Andò da lei e le disse di non essere affatto la persona buona e amorevole che lei aveva creduto per tanto tempo e che il suo vero volto glielo avrebbero dimostrato: così dicendo sollevò la maschera magica.

La principessa si avvicinò al principe sorridendo, gli accarezzò il viso e lo baciò.

Il volto del principe era esattamente uguale a quello della maschera perché era diventato lo specchio del suo cuore e dei sentimenti di amore che ora provava.

Il morale della favola?

Perché possano avvenire in noi i cambiamenti che desideriamo dobbiamo agire su noi stessi , cambiando il nostro modo di pensare e di comportarci.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the task

Sostienici

Tutti i servizi che offriamo sono totalmente gratuiti e svolti con generosità dai nostri giovani. Se vuoi sostenerci e fare in modo che possiamo realizzarli sempre meglio ora puoi farlo con una piccola donazione. Grazie in anticipo.

 

Donazione Paypal

Cerca

Seguici su Facebook

 

Seguici su...

Rss
Facebook
Facebook
Googleplus
Twitter
Youtube
Youtube

Affidamento al Cuore

Immacolato di Maria

 

 

 

 

san filippo

 

Chiesa S. Filippo Neri

 

san filippo

Via Lauretana

vergine_lauretana

Spettacoli Musicali

nota_musicale.gif

Vuoi organizzare spettacoli musicali in parrocchia o nel tuo paese?
Contatta:
FRANCESCA: 347.8685855
eMail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter gionaliera!